Perchè il mio coniglio fa così?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'analisi comportamentale per i conigli dalla A alla Z
Anne McBride
Alberto Perdisa Editore
(traduzione Lorella Notari)


Molto amati soprattutto dai bambini, i coniglietti vengono spesso acquistati come "scelta di riserva" perché sono considerati
meno impegnativi dei cani e dei gatti. Il fatto che siano silenziosi, piccoli ed economici, sia da acquistare sia da mantenere, induce a sottovalutare le loro esigenze di benessere e questo atteggiamento è spesso alla base di svariati problemi, fisici e comportamentali, che affliggono molti conigli e che rendono difficile la relazione e la convivenza con i proprietari.
Il comportamento del coniglio è un argomento che fino a qualche anno fa interessava pochissimi "addetti ai lavori", ma la sua popolarità come animale da compagnia è andata crescendo negli ultimi anni, accompagnata da una sempre maggior cura della salute e del benessere in generale dei coniglietti di casa.
Al di là del loro aspetto dolce e accattivante, i conigli sono animali estremamente interessanti dal punto di vista etologico e spesso stupiscono per la capacità di apprendere e per le dimostrazioni di affetto che sono capaci di esprimere. Da animali sociali quali sono, sviluppano legami affettivi con i loro padroni e con gli altri animali di casa, a volte persino con i cani, che in condizioni naturali costituirebbero dei pericolosi predatori.
I coniglietti da compagnia, però, possono anche sviluppare dei comportamenti sgraditi come mordere, sporcare, mordicchiare i mobili, essere eccessivamente paurosi e diffidenti o magari al contrario rivelarsi troppo invadenti e dispettosi.
Questo libro non solo aiuta a comprendere il comportamento del coniglio, ma fornisce anche numerosi suggerimenti pratici e moltissimi spunti di riflessione, contribuendo a migliorare il rapporto con un animale ormai molto diffuso come pet anche in Italia, ma ancora per certi versi poco conosciuto.
Il coniglio è una specie predata che si è evoluta sviluppando strategie di sopravvivenza basate sul fuggire e nascondersi dai predatori: questo influenza le sue reazioni nei confronti dei padroni e degli altri animali, facendolo spesso apparire come un animale schivo e solitario. La solitudine è invece una grande fonte di disagio, perché i conigli sono animali sociali e vivono in gruppi organizzati anche dal punto di vista gerarchico.
Questi e altri aspetti comportamentali vengono trattati in maniera approfondita e in tutto il libro si percepisce qual è il messaggio, l'intento comunicativo dell'autrice: far conoscere l'animale, mettersi nei suoi panni e vedere il mondo con i suoi occhi per capire i suoi bisogni e per apprezzare le sue qualità.
Anne McBride si occupa da molti anni di comportamento del coniglio, che è stato l'argomento di studio del suo dottorato di ricerca e di un libro da lei scritto nel 1987: Rabbits and Hares (Conigli e Lepri). Come terapista comportamentale ha affrontato diversi casi di disturbi del comportamento e di problemi di gestione dei conigli da compagnia ed è quindi esperta nel trattare le problematiche pratiche del coniglio come pet.
Il curriculum dell'autrice, ricco di studi e di esperienze professionali, oltre che la sua personale esperienza come proprietaria di coniglietti, rende questo libro particolarmente prezioso per chiunque sia interessato ad approfondire la conoscenza di questa specie sia come professionista del settore sia come proprietario.
Vivere felicemente con un coniglio e apprezzarlo come compagno richiede attenzione e pazienza, ma i risultati di questi sforzi sono importanti perché consentono di scoprire che quello che abbiamo in casa non è solo un animale buffo e tenero, ma può comunicare e imparare moltissimo se correttamente educato e addestrato. L'unico grande segreto è conoscerlo e rispettarlo per quello che è.

Lorella Notari


Versione stampabile

Mappa del sito

 

E-mail